Il Blog continua su Vezza.maison


MERAVIGLIOSO



"È stato un anno meraviglioso! Grazie di aver contribuito a renderlo tale".
Questa è stata la frase tormentone di Facebook, che accompagna una raccolta di immagini dell'ultimo anno di ognuno di noi, che ci ha martellato negli ultimi giorni. Più volte ho provato fastidio davanti all'ennesimo algoritmo creato dai discepoli di Marc: banali frasette a raccordo di immagini estrapolate dal contesto della vita reale.
Oggi, pensando al post di Capodanno, ho intuito che invece questo incipit è perfetto per descrivere la storia della nostra attività durante quest'anno. Il 31 dicembre del 2013, la nostra piccola scuola era un ammasso di macerie, e non in senso lato. Le mie aspettative e quelle di Sara erano caute, e un po' di paura accompagnava l'avvento del nuovo anno. 
Poi è stato come salire su una giostra: dalla lezione dimostrativa tutto ha preso velocità e colore. Abbiamo attraversato la primavera e l'estate, ideando, producendo, concretizzando. A settembre la nostra vigna era carica e l'autunno è stato un vortice di lavoro, senza sosta, sempre più intenso, sempre più reale.
Ci sono state mille avventure in quella stanzetta sui tetti di Genova, mille racconti e confidenze. Una moltitudine di pezzi di tessuto che sono mutati in abiti, così come il nostro sogno, quello dello scorso 31 dicembre è diventato vita vera, su misura. 
È stato un anno meraviglioso! Grazie di aver contribuito a renderlo tale.
Per tutti i nostri compagni di viaggio, grazie. Noi non ci saremmo se non ci fossero loro: hanno creduto in noi, si sono affidati a noi. Qualcuno se n'è andato, qualcuno ci accompagna dal primo giorno, qualcuno è diventato parte della nostra vita, soprattutto per me, al di là dell'ambito lavorativo.
Grazie da parte mia a Sara, che mi ha dato tutto, che per me è diventata la sorella che non ho mai avuto: durante quest'anno l'affinità di cui avevamo il sentore è diventata sostanziale. La nostra attività siamo noi due, insieme: tutte le scelta, le decisioni, i cambiamenti, i rischi, noi li abbiamo affrontati insieme, in una comunione di intenti che è davvero rara da trovare, e che io auguro a tutti.
Grazie a chi ha contribuito al nostro successo indirettamente, a chi ci ha regalato parole nei blog e sui quotidiani, ai commercianti di tessuti, nostri naturali collaboratori.
Io ho imparato un po' di pazienza (era nella mia wish list da sempre), ho imparato che mi dà più soddisfazione un dettaglio difficile ben realizzato che un capo finito approssimativamente, ho imparato che insegnando si impara tantissimo. 
Imparare forse è la parola chiave. Che non vi manchi mai la voglia di continuare a farlo, in qualsiasi direzione, in qualsiasi campo.
È stato un anno meraviglioso! Grazie di aver contribuito a renderlo tale.
Buon 2015!


































4 commenti:

  1. Ragazze siete fantastiche! Buon anno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fede. Le cose belle attirano cose belle. Un bacio e buon anno!

      Elimina
  2. Auguri! Meilleurs voeux et longue route alla Scuola moda Vezza genova!!!

    RispondiElimina

 

Meet The Author